Plastica Valvola Aortica
Notizie da GVM

Plastica Valvola Aortica

La valvola aortica è la struttura anatomica che si trova tra il ventricolo sinistro (la pompa del cuore) e l’aorta ascendente (l’arteria più grande del nostro organismo che distribuisce il sangue a tutti gli organi) e che svolge la funzione di consentire il passaggio del sangue in modo unidirezionale impedendo il suo ritorno all’ interno del cuore.
 
La valvola aortica è una struttura complessa costituita da quattro componenti:
  • l'anulus aortico
  • i lembi valvolari
  • i seni di valsala
  • la giunzione sinotubulare ( la prima porzione dell’ aorta ascendente, dove è localizzata l’origine delle arterie coronarie, il cui compito è distribuire il sangue al cuore).
Le patologie che colpiscono tale struttura anatomica possono determinare:
  • una ridotta apertura della stessa e conseguentemente un minore passaggio di sangue all’ interno dell’ aorta (STENOSI AORTICA);       
  • una incapacita da parte della valvola ad impedire il ritorno del sangue all’ interno del cuore ( INSUFFICIENZA AORTICA).
Sino a 5 anni fa l’unica possibilita terapeutica per i pazienti affetti da queste  patologie era la sostituzione chirurgica della valvola stessa utilizzando delle protesi in lega di carbonio ( protesi meccaniche) o costruite utilizzando materiale biologico prelevato da animale ( protesi biologiche).
Ancora oggi alcune di queste forme patologiche possono essere trattate esclusivamente mediante la sostituzione della valvola stessa. Contemporaneamente, però,  è andata sviluppandosi un tipo di chirurgia che consente di riparare la valvola nativa, riportandola alla sua completa funzionalità, senza l’ utilizzo di materiale protesico.
La chirurgia riparativa della valvola aortica oggi è una realtà eseguita, purtroppo, da pochi centri in Italia.

I vantaggi di tale chirurgia sono evidenti e sono rappresentati da:
  • mantenere la propria struttura anatomica senza la necessita di utilizzare del materiale che, se pur perfettamente funzionante ed integrato al nostro organismo, è sempre un materiale  estraneo;
la plastica della propria valvola consente di:
  • mantenere un flusso fisiologico del sangue senza le impedenze, anche minime correlate al materiale protesico;
  • una maggiore rapidità nella ripresa del ventricolo sinistro ( la pompa del cuore) che risulta, a causa della patologia affaticato dall’ eccesivo lavoro, e che riacquista rapidamente nella quasi totalità dei casi, le sue dimensioni, la sua massa e la sua forza precedenti alla progressione della patologia;
  •  NON NECESSITA DI TERAPIA ANTICOAGULANTE ED ANTIAGGREGANTE
E’ necessario ricordare e precisare che non tutti i pazienti con una valvulopatia aortica possono subire un intervento riparativo della valvola.
E’ anche vero, però, che uno studio più approfondito della anatomia della valvola e dei suoi elementi funzionali, attraverso l’ ecocardiografia transtoracica e transesofagea consente oggi, sempre ad un maggior numero di pazienti, di avere garantito lo stesso risultato ottenuto mediante l’ impianto di una protesi mantenendo la propria valvola aortica.
 
Giuseppe Speziale
 
anni

Cardiochirurgia.com

Professionisti e  tecnologie d’avanguardia per la salute del tuo cuore.

Contattaci