Le proprietà benefiche della zucca per cuore e arterie
Alimentazione

Le proprietà benefiche della zucca per cuore e arterie

Autunno è tempo di zucca. L’ ortaggio tipico di questa stagione e simbolo della Festa di Halloween, oltre ad essere un alimento gustoso e ideale per preparare tantissime ricette, possiede proprietà nutritive e terapeutiche che sono tuttavia ancora poco conosciute e altrettanto sottovalutate. 

La zucca infatti contiene principi e sostanze fondamentali per la prevenzione delle patologie cardiovascolari, in quanto contribuisce a mantenere bassi i valori di ipertensione arteriosa, colesterolo e diabete, tutti fattori di rischio per il cuore.  Vediamo come e perché la zucca è un alleato prezioso della nostra salute e in particolare del nostro organo più importante.

La zucca nasce dalla famiglia delle Cucurbitacee, piante erbacee originarie dell’America Centrale. Si contraddistingue per il suo colore, giallo-arancio, e la sua forma, che può essere tonda o ovale. La struttura della zucca è costituita da polpa, semi e buccia.
  • La polpa racchiude carotenoidi, tra cui il betacarotene, la luteina e la zeaxantina. I carotenoidi sono un gruppo di sostanze antiossidanti che svolgono numerose funzioni benefiche nell’organismo, tra le quali il controllo della ipertensione arteriosa,spesso terreno fertile per l’insorgenza di patologie cardiovascolari.  
  • semi invece sono ricchi di  fibre, magnesio, zinco, ferro e di grassi essenziali come Omega 3 ed Omega 6, che contribuiscono a proteggere le arterie dalla formazione di grassi che a lungo andare possono  depositarsi sulle pareti, generando l’aterosclerosi, patologia spesso responsabile di ictus e infarti.
  • Anche la buccia in realtà non andrebbe scartata da cotture e preparazioni in quanto contiene nutrienti che hanno proprietà antibiotiche, fondamentali per contrastare infezioni o infiammazioni di sangue e tessuti.
La zucca inoltre è un alimento ipocalorico che può essere prezioso per la prevenzione e la cura del diabete. Basti infatti pensare che in 100 grammi di zucca contengono solo lo 0,1% di grassi, gli altri 99,9% sono acqua, proteine, carboidrati,  calcio, fosforo , elevate quantità di Vitamina A, C.

Diversi studi condotti negli Stati Uniti hanno dimostrato che la zucca mantiene la glicemia in equilibrio, influendo sul metabolismo degli zuccheri, tanto che alcuni ricercatori stanno ipotizzando un suo impiego ufficiale nel trattamento del diabete.

Il consumo di zucca – anche due o tre volte alla settimana -  può essere dunque un aiuto in più per proteggere il cuore e le arterie dallo sviluppo di disturbi che possono comportare conseguenze più serie. Ma è altrettanto opportuno affidarsi ad un cardiologo che possa valutare lo stato complessivo di salute e dare i giusti consigli di prevenzione che interessano non solo l’alimentazione, ma anche abitudini e stili di vita.
 

Fotogallery

Cardiochirurgia.com

Professionisti e  tecnologie d’avanguardia per la salute del tuo cuore.

Contattaci